Link building e SEO: ecco cosa dovresti assolutamente evitare

Link building e SEO: ecco cosa dovresti assolutamente evitare

0 Flares 0 Flares ×

La link building è una delle strategie SEO più conosciute ma anche quella che, più tra tutte, può penalizzare il posizionamento di un sito web. Per questo in questo articolo ho raccolto tutte le pratiche da evitare se non vuoi incappare in un vistoso peggioramento del ranking e del posizionamento del tuo sito web affidandoti a strategie improvvisate, poco trasparenti e sgradite ai motori di ricerca. Se non sei esperto di link building in ambito SEO puoi leggere gli approfondimenti che trovi su https://www.webjet.it/ e dare retta anche ai miei consigli per produrre una link building efficace, fondata solamente sulla qualità.

L’improvvisazione senza strategia

Il primo grande errore da evitare riguarda l’utilizzo delle tecniche di link building senza seguire una strategia. L’improvvisazione è un’arte teatrale che andrebbe delegata solamente al palco scenico e non alle strategie di marketing proprio perché non si fonda sulla certezza del risultato ma solamente sul caso fortuito. Quindi la strategia deve contemplare la seleziona accurata dei testi di ancoraggio senza che questi siano usati in modo manipolativo o forzato.

Inoltre occorre selezionare siti web pertinenti e modellare le pagine da linkare in modo equilibrato. Evita di forzare il sistema perché il motore di ricerca se ne accorge molto velocemente ed il risultato è che avrai perso tempo e denaro. La strategia ti consente di quantificare il ritorno sull’investimento e di ottimizzare i risultati in modo predittivo, ovvero studiando costi e benefici con una visione di lungo raggio.

Testi e link di pessima qualità a buon mercato

Se usi tool e strumenti online per le tue campagne di link building saprai che questi sono in grado di indicare numerosi valori molto interessanti. Difatti con questi strumenti ottieni l’analisi dei back link, l’autorevolezza, la presenza di link spam e i livelli di concorrenza. Se punti sempre al ribasso i risultati saranno sempre di bassa qualità con la conseguenza che dovrai investire il doppio del tuo tempo e del tuo denaro per risollevare la situazione.

Rispetto ai testi da pubblicare, quindi, affidati a chi scriva contenuti non copiati e scritti in modo impeccabile perché è un fattore di posizionamento tanto quanto l’investimento in link. È vero che i contenuti di bassa qualità costano poco, così come i link non autorevoli ma a questo punto converrebbe investire in altre strategie piuttosto che perdere denaro con testi copiati e scritti male. Il contenuto è sempre al centro delle strategie SEO e, quindi, deve essere centrato, coerente e ben scritto. Ricorda che pertinenza e rilevanza sono fattori di posizionamento e, quindi, non prenderli in considerazione si traduce in un errore molto grave.

Dimenticarsi le metriche usando strategie “meschine”

Se procedi da solo, in autonomia, sicuramente non posso far altro che congratularmi con te ma voglio che sia chiaro un concetto: la formazione è fondamentale. Non puoi adottare strategie di link building se non sai leggere le metriche, ovvero i risultati generati graficamente dalla tua strategia.

Infine ti suggeriamo di non cedere alle strategie di manipolazione del posizionamento, con scambi uno a uno o contenuti duplicati, ancore dense di parole chiave e servizi automatizzati. Evita tutto questo e concediti il lusso di fare un lavoro impeccabile dal punto di vista qualitativo e quantitativo: vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×
Pubblicato in SEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *